OIO: realizzazione di una scatola intelligente per dj sets

OIO è un progetto sviluppato in team con studenti di IED Firenze, commissionato da OIO, un collettivo musicale italiano. Si tratta di un oggetto interattivo, nello specifico di una scatola interattiva con un’interfaccia fisica.

L’ideazione e la fabbricazione dell’oggetto in sé nasce da un nostro progetto di design, in quanto i committenti non avevano dato direttive precise in merito. L’unica direttiva riguardava il mood generico del progetto, immediatamente correlato al movimento della New Wave . Il tema grafico è quello della glitch art, delle impurità dei vhs e del disagio giovanile degli anni ’80.

La scatola interattiva di legno, interamente fatta a mano, può essere connessa – in input – ad un PC (così come ad un Raspberry Pi o ad uno UDOO)  e – in output – ad un proiettore. In input, la scatola riceve un software sviluppato in Processing, con vari elementi visivi. Attraverso la mediazione di Arduino, è possibile passare da un visual ad un altro, interagendo con l’interfaccia della scatola. Sull’interfaccia sono stati disegnati dei bottoni con dell’inchiostro conduttivo, per permettere la connessione con Arduino. È stato introdotto anche un microcontrollore per modulare alcuni parametri settati per gli sketch in Processing.

 

Io ho preso parte alla realizzazione di tutte le fasi del lavoro. In particolare, il mio focus è stato sul coordinamento visivo e concettuale del lavoro, oltre che sullo sviluppo degli sketch in Processing.

 

Anno
2017
Cliente
OIO
Tecnologie
Arduino, Processing